Alitalia, 70 Anni di Storia tutta Italiana

 

Proprio come l’Italia, la Compagnia Aerea Italiana (Alitalia) tende ad avere un ricordo romantizzato del passato come i poeti neoclassicisti del 1800 o gli scellerati che acclamano che si stava bene in Italia nel periodo del fascio perché “quando c’era lui i treni passavano in orario”.

Bello vedere il cambio di divise degli assistenti di volo negli anni ma il regista si è dimenticato di citare qualche importante avvenimento nel corso della storia della ex compagnia di bandiera. Cerco di porre rimedio:

  • 1996 Prodi cede parte delle quote pubbliche alla borsa
  • 2006 Prodi tenta di privatizzare il resto della compagnia, buone trattative in corso col gruppo Air France – KLM
  • 2008 Air France – KLM si ritirano dalle trattative per via della quasi certa vittoria di Berlusconi alle elezioni che voleva ‘mantenere Italiana la ex compagnia di bandiera’.
  • 2008 Alitalia fallisce, il governo divide l’azienda in ‘good’ e ‘bad’ company. La ‘bad company’ se la tiene lo Stato (debituccio per lo Stato Italiano di 2 miliardi di euro). La ‘good company’ viene venduta a degli investitori Italiani che comprano un’azienda con ottimo personale, una nuova flotta e un marchio con reputazione internazionale non indifferente. – 8000 dipendenti Alitalia in meno, cassa integrazione pagata dallo Stato Italiano.
  • 2009 altri 2400 esuberi e tagli di stipendio del 20%. Mi meraviglia il fatto che una cordata di imprenditori Italiani di successo non riescano a far andare avanti una grande azienda essenziale per collegare un Paese abbastanza esteso geograficamente con una popolazione di 60 milioni abitanti con legami internazionali e intercontinentali non indifferenti (dovuti a generazioni di emigrazione nota come la ‘diaspora Italiana’ che tuttora continua).
  • 2014 Nuovamente lo Stato Italiano interviene per salvare l’azienda con l’acquisto di azioni Alitalia da parte di Poste Italiane (spa a capitale pubblico). Questo permette le condizioni necessarie per concludere la vendita di 49% delle azioni al gruppo Ethiad (nel 2008 molti sostenevano Berlusconi che non voleva un favorevole affare con Francesi e ora firmano un accordo con Emiri). Ulteriori tagli al personale.
  • 2017 Alitalia festeggia 70 anni di attività commerciale con un’ottima campagna marketing ed uno sconto del 25% per tutti i voli prenotati in questo periodo per volare su tratte in Italia entro Giugno. I vertici Alitalia sicuramente sono fortemente influenzati dal movimento indipendentista Sardo quindi questo sconto non viene applicato sui voli ‘nazionali’ da e per la Sardegna.

 

Tutta questa pagliacciata marketing per cercare di velare le grosse difficoltà finanziarie dell’azienda che, secondo una stima Reuters, sta perdendo mezzo milione di Euro al giorno. Nonostante 70 anni di aiuti dato dallo Stato Italiano continuano a non riuscire a decollare.

A questo punto qualcuno si potrebbe chiedere come tutto questo sia possibile, anche io me lo chiedo ma risposte non ne ho. Non voglio fare il ‘Capitan Ovvio’ della situazione ma sicuramente sono state fatte una serie di scelte scellerate nel corso degli anni da diverse persone dell’élite politica politica e del mondo finanziario. Il tutto sembra quasi indicare un intento volere a far fallire questa azienda. Io non voglio credere a queste teorie complottistiche ma ugualmente non mi sento in posizione di dare dell’incapace a onorevoli membri della politica Italiana e imprenditori di successo che hanno fatto carriera meravigliosa grazie al loro ingegno e alle loro capacità gestionali.

 

 

Massimo rispetto e solidarietà per il personale Alitalia, vittime di incertezze continue sul loro futuro lavorativo per via del crudele volere degli dei, che indubbiamente sono i soli responsabili della situazione attuale. Un’azienda Italiana con ottime potenzialità globali punita da anni dal volere degli dei.

 

Fonti date e dati  > Ansa: http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2017/04/24/dalle-privatizzazioni-a-ethiad-leterna-crisi-alitalia_0a7493d5-f81e-4244-9498-657f36a66a23.html

Reuters (video – English): https://www.youtube.com/watch?v=fmxJVRhKO8I

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s